Integratori Alimentari: Precauzioni per l’uso

Nati come supporto alla dieta degli sportivi, gli integratori alimentari sono diventati un elemento di utilizzo quotidiano per molti italiani, basti pensare che ad oggi rappresentano quasi il 10% di tutta la spesa farmaceutica nazionale, acquistati sempre più frequentemente su portali di farmaceutica online.

In questo articolo potrai scoprire a cosa servono gli integratori alimentari e quali sono i vantaggi nell’assumerli.

Che cosa sono e a cosa servono?

Il loro obiettivo principale è quello di fornire in maniera veloce e concentrata alcune di quelle sostanze, sali minerali e vitamine in primis, indispensabili al corretto funzionamento del nostro organismo.

Come tutti i nutrizionisti non si stancano mai di ripetere, va sottolineato che tanto le vitamine quanto i sali minerali possono essere normalmente assunti anche senza far ricorso agli integratori alimentari che si acquistano in farmacia.

Una dieta equilibrata fatta di carne, vegetali, pesce e tanta acqua, è perfettamente in grado di coprire il bisogno vitaminico e minerale quotidiano.

Il vantaggio degli integratori

Il vantaggio, utilizzando gli integratori alimentari, consiste però nella velocità di assunzione di questi componenti e per questo sono particolarmente utili sia per quegli sportivi che eseguono attività fisiche ad alto dispendio di energie e di sali minerali, sia per le convalescenze postume a stati febbrili e influenzali che tendono ad abbassare il livello delle difese immunitarie nel nostro corpo.

Se sull’utilità degli integratori alimentari si è tutti d’accordo, un punto importante da rimarcare riguarda il loro corretto utilizzo.

E’ sbagliato, e può diventare molto pericoloso pensare che gli integratori possano sostituire la dieta quotidiana, che invece deve essere quanto più possibile sana e varia.

Altro punto su cui molti nutrizionisti richiamano ad una maggiore attenzione riguarda le possibili interazioni tra l’integratore ed altri cibi o farmaci, che possano dar luogo ad allergie o effetti indesiderati ancor più gravi.

Per questo, anche se gli integratori sono acquistabili come farmaci da banco e quindi anche in assenza di prescrizione, si consiglia sempre la loro assunzione per periodi limitati e comunque sotto controllo o consiglio del proprio medico curante, il quale può indicare nella maniera migliore quali sono gli integratori alimentari più consigliati alle esigenze del singolo paziente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *