L’ABC della Primavera: B come Beta-Carotene

Chi, con l’arrivo della bella stagione, non desidera scrollarsi di dosso il pallore invernale e magari sfoggiare una pelle abbronzata e luminosa?

E’ vero, non siamo ancora in estate, ma c’è già chi rincorre questo appariscente risultato…e allora largo a “tintarelle” artificiali (lampade UV e creme autoabbronzanti) ed a prodotti che “stimolano l’abbronzatura”!

Questi ultimi sono ampiamente rappresentati nelle nostre farmacie, ed è proprio in questi giorni che cresce la richiesta di quelli che vengono generalmente indicati con il nome di integratori di Beta-Carotene.

Che cos’è il beta-carotene?

Il beta-carotene è un pigmento contenuto in molte varietà di frutta e verdura a cui conferisce un colore che varia dal giallo al rosso. Ne sono ricchi frutti come arance, pesche, albicocche, meloni e verdure come carote, pomodori, peperoni, ecc.

Il beta-carotene è il precursore della vitamina A (vitamina liposolubile fondamentale per la salute della pelle e degli occhi), nella quale viene, in parte, convertito a livello intestinale. Oltre alla funzione provitaminica occorre sottolineare che il beta-carotene esercita un’importante azione protettiva attraverso la neutralizzazione di sostanze aggressive…gli ormai tristemente famosi radicali liberi, molecole molto reattive ed instabili (a causa di un elettrone rimasto libero, cioè non accoppiato), in grado di attaccare molte delle nostre cellule, in particolare quelle cutanee.

Un’alimentazione ricca di carotenoidi, inoltre, contribuisce a determinare un colorito più bronzeo…non a caso, quando la dieta è eccessivamente ricca di carotenoidi, la cute può assumere una colorazione vagamente giallastra, specie a livello palmare e plantare (carotenosi).

A questo punto molti lettori potrebbero pensare di aver trovato nel beta-carotene la chiave per ottenere, senza sforzo, la tanto desiderata abbronzatura! In realtà non è così…

abbronzatura-bis

Perché ci si abbronza?

L’abbronzatura rappresenta un vero a proprio meccanismo di difesa attivato dal nostro corpo nei confronti dei raggi ultravioletti (UV), provenienti dalla luce solare o da lampade UV. Questo fenomeno, per cui la pelle si scurisce in seguito all’esposizione al sole, è dovuto alla maggiore produzione di un pigmento, la melanina, da parte di uno specifico tipo di cellule presenti nell’epidermide (melanociti). La melanina agisce come una sorta di filtro naturale in quanto assorbe più del 70% delle radiazioni ultraviolette, il cui effetto più dannoso consiste nella produzione di radicali liberi.

Capiamo allora che il beta-carotene non ha niente a che vedere con l’abbronzatura, ma è un alleato molto importante della nostra pelle nei confronti del fotoinvecchiamento e dei danni ossidativi provocati dai radicali liberi.

Per questo è fondamentale che nel nostro organismo ci sia un apporto sufficiente di sostanze antiossidanti (che intercettano ed intrappolano i radicali liberi bloccandone le reazioni), specialmente se si è esposti a fonti importanti di radicali liberi come il fumo di sigaretta, l’inquinamento o le radiazioni solari!

La prevenzione comincia a tavola!

Non sono solo creme protettive, doposole ed idratanti ad aiutarci a raggiungere l’obiettivo di un’abbronzatura perfetta: il primo passo per assicurarsi una tintarella più omogenea e duratura comincia proprio a tavola. Una valida strategia per contrastare i dannosi radicali liberi prodotti dall’esposizione solare si basa innanzitutto sull’assunzione attraverso l’alimentazione di antiossidanti, come per esempio carotenoidi, le vitamine C ed E, lo zinco ed il selenio che contribuiscono a rafforzare le difese e a minimizzare l’impatto del sole sull’organismo.Questi elementi si trovano nella frutta e nella verdura.

Una correta alimentazione può essere di aiuto anche per prolungare l’abbronzatura. Importantissimo è cercare di mantenere la giusta idratazione, perché la pella abbronzata tende maggiormente a diventare secca e a desquamarsi.

Quindi bere acqua in giusta quantità e via libera a frutta e verdura!

Pertanto una dieta sempre corretta, con qualche attenzione in più, può fornire tutto quello di cui abbiamo bisogno per proteggere la pelle dai danni dovuti alla fotoesposizione ed a mantenere più a lungo l’abbronzatura!

Non cerchiamo allora la pillola miracolosa che ci dà risultati senza sforzo ed in breve tempo, non crediamo a falsi miti ma proteggiamo il nostro corpo prima di tutto con una vita sana e bilanciata!

No Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *