I Filler Viso: Utilizzi, Vantaggi e Potenzialità

I filler viso sono dei trattamenti estetici che stanno riscuotendo un successo sempre crescente negli ultimi tempi, e che stanno consentendo a tantissime persone, sia uomini che donne, di raggiungere dei pregevoli risultati estetici a fronte di soluzioni agevoli e minimamente invasive. Di cosa si tratta esattamente?

Il filler è un intervento con finalità estetiche che ha come obiettivo quello di migliorare l’aspetto della cute o di determinate parti del volto iniettando a livello sottocutaneo delle apposite sostanze naturali tramite specifici strumenti.

In passato, una delle sostanze maggiormente impiegate nell’ambito dei filler era il collagene; oggi, invece, un elemento quantomai diffuso relativamente ai filler è sicuramente l’acido ialuronico.

L’acido ialuronico è una sostanza naturalmente prodotta dall’organismo e naturalmente contenuta nella pelle, di conseguenza un filler di questo tipo non può che essere ottimamente tollerato.

Le quantità di acido ialuronico presenti nella pelle tendono a ridursi gradualmente con l’invecchiamento, per tale motivo l’apporto dei filler può rivelarsi provvidenziale, integrando, di fatto, le quantità di acido ialuronico che sono andate perdute.

Ecco un piccolo sommario di questo articolo dedicato ai filler per il viso, tramite cui è possibile spaziare tra i contenuti con un semplice click:

 

 

Il lifting tradizionale

Prima di capire quali siano le peculiarità tecniche del filler per il viso è certamente utile fare il punto su cosa sia il lifting classico ed in che modo viene effettuato. Il lifting propriamente inteso è un intervento chirurgico vero e proprio, il quale prevede sostanzialmente che si effettui un’incisione cutanea sul volto al fine di rendere la pelle più “tirata”.

La maggiore tensione cui la cute è sottoposta, ovviamente, incrementa in modo notevole il livello di distensione della stessa, di conseguenza l’effetto che si ottiene è di un contrasto piuttosto efficace nei confronti delle pieghe cutanee.

Il lifting tradizionale, tuttavia, comporta sicuramente delle criticità e dei potenziali effetti indesiderati, i quali non devono assolutamente essere trascurati.

Anzitutto, se ci si sottopone ad un intervento di lifting diviene molto probabile l’ipotesi che il volto perda di espressività: dal momento che la pelle è più tirata, infatti, può accadere che divengano meno visibili sul viso anche le varie rughe di espressione, quindi i naturali segni cutanei che compaiono quando si sorride o quando si fa un’espressione di altro tipo.

Allo stesso tempo inoltre il lifting tradizionale, tecnicamente definito ritidectomia, può comportare problematiche piuttosto importanti: può accadere, ad esempio, che:

  • la pelle “ceda” a distanza di tempo
  • si verifichino dei danni al nervo facciale
  • rimangano evidenti delle cicatrici
  • si formino degli ematomi.

Non si può trascurare, inoltre, il fatto che il lifting richieda comunque una sutura a livello cutaneo, e sebbene la stessa sia di norma effettuata in punti poco visibili, come ad esempio in prossimità dell’attaccatura dei capelli, si tratta comunque di un segno che denota in modo evidente il fatto che la persona si è sottoposta ad un intervento anti-age di tipo chirurgico.

Il filler, il lifting non chirurgico

I trattamenti a base di filler per il viso sono stati definiti in molteplici occasioni come lifting non chirurgici, ed effettivamente, pur trattandosi di interventi estetici davvero minimamente invasivi e per nulla critici, riescono ad offrire dei risultati qualitativamente analoghi al lifting classico, anzi perfino superiori.

Il mondo della medicina estetica, d’altronde, è stato protagonista di progressi davvero notevoli negli ultimi tempi, e si può certamente affermare che il perfezionamento tecnico dei filler per il viso rappresenta una delle innovazioni più importanti da questo punto di vista.

Facendo un confronto con il lifting tradizionale, i punti di forza dei trattamenti anti-age eseguiti tramite filler si rivelano davvero notevoli.

Anzitutto, c’è da considerare che nei filler il raggiungimento del risultato desiderato è graduale, e non è immediato, ciò significa che il cambiamento non comporta uno “shock” per la persona che si sottopone all’intervento; potrebbe sembrare, questo, un aspetto marginale, in realtà è realmente importantissimo in quanto il paziente accetta molto più facilmente il cambiamento nel proprio volto.

Non bisogna trascurare, inoltre, che per la medesima ragione il cambiamento risulta impercettibile agli occhi delle persone vicine a chi si sottopone all’intervento, dunque ad esempio ai suoi colleghi o ai suoi amici: un intervento graduale come questo, infatti, riesce di fatto ad annullare questa criticità.

Preferire un filler al classico intervento di lifting chirurgico, inoltre, è un’idea ottima anche per il fatto che in questo modo è pressoché impossibile raggiungere dei risultati innaturali o difformi rispetto a quanto desiderato: proprio perché, come detto, il risultato finale è ottenuto gradualmente, il rischio che il cambiamento risulti eccessivo ed oltremodo evidente è scongiurato in maniera assoluta e totale.

Mentre il lifting tradizionale è un intervento chirurgico unico, che offre risultati immediati e duraturi, quantomeno in via puramente teorica, il filler richiede certamente un buon numero di sedute, le quali devono essere effettuate a distanza di alcuni mesi. E’ compito del medico cui ci si affida, ovviamente, valutare la frequenza di tali sedute, nonché ovviamente le relative peculiarità tecniche.

Il fatto che, come detto, un trattamento anti-age eseguito tramite filler preveda un numero più o meno cospicuo di sedute non è affatto da ritenersi un punto a sfavore, al contrario anzi, sulla base di quanto detto in precedenza, si tratta di una soluzione ampiamente preferibile per molteplici ragioni differenti.

Le finalità dei filler

filler viso

I filler sono degli interventi che possono rispondere in modo ottimale alle esigenze più disparate; i filler viso, non ci sono dubbi, sono la tipologia di filler maggiormente diffusa, allo stesso tempo tuttavia la medesima tecnica minimamente invasiva può essere effettuata per varie parti del fisico, dunque ad esempio per i depositi adiposi del braccio.

Se si parla di filler al viso, non ci sono dubbi, la principale finalità cui si è portati a pensare è senza dubbio quella anti-age: questi trattamenti, infatti, riescono a fronteggiare in modo ottimale l’insorgere delle rughe e delle pieghe cutanee, restituendo alla pelle un aspetto più compatto, più levigato, più piacevole.

D’altronde lo stesso acido ialuronico, sostanza largamente impiegata nell’ambito di questi trattamenti estetici, ha la funzione naturale di rendere la pelle più uniforme e più elastica, di conseguenza fornire alla cute questo tipo di apporto non può che rivelarsi assolutamente determinante se si desidera ottenere un valido effetto anti-età.

Se si parla di filler viso, ad ogni modo, il contrasto alle pieghe cutanee non è certamente l’unica e sola finalità: i filler, al contrario, sono largamente diffusi relativamente al volto anche per via delle loro spiccate capacità di volumizzazione delle zone trattate.

Relativamente alle donne, ad esempio, è assai frequente l’intervento di filler per le labbra, una soluzione che non solo rende la pelle trattata maggiormente liscia e più compatta, ma che ha anche l’effetto di rendere le labbra maggiormente turgide, voluminose, femminili.

Sono davvero numerosissime le donne che scelgono di sottoporsi ad un intervento di filler finalizzato ad incrementare il volume delle labbra ed a rendere il loro aspetto più pieno, più corposo, ed i risultati si rivelano davvero molto interessanti.

Per quanto riguarda gli uomini, invece, un intervento particolarmente diffuso è certamente quello relativo agli zigomi: degli interventi di filler riguardanti questi punti del volto, infatti, modificano in modo leggero ma significativo le fattezze del viso, offrendo un risultato piacevole che rende l’aspetto del viso molto più fresco e più giovane.

I risultati che un intervento di filler può garantire, insomma, sono davvero molto variegati, nonché davvero pregevoli.

I nuovi impieghi dei filler

Le potenzialità dei filler sono davvero notevoli e variegate, ed è verosimile immaginare che trattamenti estetici di questo tipo saranno presto adoperati con nuove finalità. Già oggi, d’altronde, gli obiettivi estetici raggiungibili tramite un intervento di filler per il viso sono ben diversi da quelli perseguibili con i primi filler che si sono affacciati sul mercato: basti pensare, ad esempio, che oggi i filler possono essere impiegati con successo anche per effettuare una rinoplastica.

La rinoplastica, ovvero la modifica della forma del naso per fini estetici, è un intervento di chirurgia plastica piuttosto diffuso, considerato dunque di routine; ben pochi sanno, tuttavia, che la forma del naso oggi può essere corretta anche tramite dei filler. Questo tipo di rinoplastica, definita anche come “rinoplastica non chirurgica”, è una realtà che sta diffondendosi sempre più e che si rivela molto adatta in determinati casi.

I filler, bisogna sottolinearlo, non si rivelano utili nel caso in cui si intenda effettuare un intervento di riduzione del volume del setto nasale, tuttavia possono essere utilissimi per risolvere varie problematiche estetiche che possono riguardare il naso.

Tramite la rinoplastica eseguita tramite filler, infatti, è possibile eseguire interventi consistenti ad esempio in un aumento del ponte nasale, un una correzione della columella, nel riempimento di una depressione, solo per fare gli esempi principali.

Le odierne potenzialità dei filler per il viso, dunque, sono davvero eccezionali, e spetta al professionista cui ci si affida, ovviamente, valutare la fattibilità del singolo intervento.

Ovviamente, se si sceglie di sottoporsi ad un qualsiasi intervento eseguito tramite filler, è assolutamente indispensabile affidarsi a dei professionisti con un solido bagaglio di esperienza documentata, dunque a dei centri con in dotazione le migliori strumentazioni ed i migliori prodotti del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *