Raffreddore: quali farmaci usare?

Starnuti? Gola infiammata? Naso chiuso?

La diagnosi è abbastanza semplice: è in corso un bel raffreddore!

D’altronde si sa, questo comunissimo malanno è tipico della stagione invernale e se il più delle volte si risolve senza troppe complicazioni, in certi casi può diventare un vero problema…a quel punto è necessario correre ai ripari!

Influenza “Suina”: è davvero Pandemia?

Dopo quella “Aviaria” non potevamo certo farci mancare l’ “Influenza Suina”!
E, come per la prima, i media hanno messo in piedi una vera e propria campagna del terrore, fomentando e distorcendo la naturale e sana preoccupazione nei confronti di quella che, a tutt’oggi, si presenta nè più nè meno come una “convenzionale” influenza (per intenderci, quella che ci fa visita ogni inverno)!

In caso di sintomatologia influenzale è opportuno rivolgersi al proprio medico curante!

Questa indicazione, che all’ apparenza sembra retorica, è in realtà il primo passo verso la guarigione, poichè solo il medico può accertare la diagnosi di influenza, escludendo altre patologie, e consigliare una terapia adeguata al suo trattamento.

“Che cos’ è il vaccino antinfluenzale? E’ davvero una necessità o solo un azzeccato prodotto di mercato?”

E’ stata questa la prima domanda che ci siamo posti all’ inizio della nostra “trattazione” sull’ influenza stagionale…ed ora proviamo a dare qualche risposta!

-”…eeeetcciùùù!”

-”salute!!” …un augurio che dovremmo rivolgere a noi stessi, prima che all’ artefice di questa liberatoria emissione di…virus!

Il virus dell’influenza, infatti, si trasmette facilmente per via aerea, attraverso le goccioline emesse con lo starnuto, la tosse o anche semplicemente parlando vicino ad un’ altra persona. La trasmissione può avvenire anche indirettamente attraverso il contatto con mani contaminate da secrezioni respiratorie (saliva o muco).

Asiatica, Cinese…e quest’anno Australiana!

L’influenza stagionale é arrivata anche in Italia.

Ogni anno, a partire dal mese di Ottobre, viviamo nell’attesa e nel timore di una nuova epidemia influenzale che, con il passare del tempo, (grazie soprattutto ad un generale allarmismo mediatico) sembra farsi sempre più virulenta e pericolosa. Così ogni anno milioni di italiani, a rischio e non, si sottopogono al “tradizionale” vaccino!

Ma cos’è il vaccino antinfluenzale? E’ davvero una necessità o solo un azzeccato prodotto di mercato? Ma andiamo per ordine…