Come trovare informazioni sulla Salute? Prova con questo sito

Hai provato a districarti nella marea di informazioni sulla salute (spesso assurdamente discordanti), e non sai di chi fidarti?
Dai un’occhiata a questo sito, potrebbe esserti utile!

La salute in un click?

sito su salute e benessere

Quale modo migliore per conoscere le motivazioni e gli obiettivi di un progetto, se non con un’intervista?

La redazione di Informasalus.it , nella persona di Giovanni Gava ha risposto alle nostre domande!

Leggiamole insieme e scopriamo cos’è che differenzia questo sito sulla salute dagli innumetevoli altri che popolano la rete.

Catia Celani de IlBugiardino.info:

Come nasce l’idea di un blog di informazione sulla salute?
Cosa ha spinto i fondatori di Informasalus a creare un luogo in cui raccogliere notizie e conoscenze su una tematica tanto diffusa e “chiacchierata” in rete?
Giovanni Gava de Informasalus.it:

Mi occupo del mondo della salute, sotto diversi aspetti, già da alcuni anni.
A ottobre 2009 ho dato inizio a un ampio progetto che comprende il sito di informazione sanitaria www.informasalus.it (nato ad aprile 2010), il sito ecommerce www.librisalus.it e altre idee ancora in cantiere.
In rete è possibile trovare molti siti riguardanti la salute, è vero.

Eppure, da una parte vi sono i siti “schierati” con le istituzioni e/o con le ditte farmaceutiche e dall’altra quelli che definirei “estremisti”, che attaccano tutti e tutto senza un minimo criterio scientifico.

Tra questi due estremi – quello dell’incondizionata accettazione dell’ideologia dominante e quello della critica a priori dei modelli tradizionali – ho notato la presenza di un vuoto che,per quanto ci è possibile, ci proponiamo di colmare con Informasalus.it.
Si tratta di un vuoto a mio avviso rilevante in quanto sono molti i lettori “moderati”. L’obiettivo di informasalus.it infatti è quello di fornire un’informazione il più possibile obiettiva e scientifica, senza l’influenza di “poteri” di qualsiasi natura.
A causa dei notevoli costi di gestione, nell’ultimo periodo abbiamo dovuto vendere qualche spazio pubblicitario, ma questo non ha influenzato la qualità dei contenuti da noi proposti o il modo di trattare alcuni argomenti.
Siamo e resteremo indipendenti.

Catia Celani:

Uno dei punti di forza di Informasalus sta sicuramente nel gran numero di informazioni messe a disposizione per l’utente.
Informazioni sulla salute in generale ma anche curiosità, interviste, eventi e tanto altro ancora.

Questa panoramica adampio respiro è molto accattivante, perché evita la monotonia di una tematicaripetitiva e mantiene sempre accesa la curiosità dei lettori…
e quindi mi chiedo: come si riesce a gestire questa mole di notizie e quindi scegliere di volta in volta gli argomenti più adatti?

Giovanni Gava:

La varietà di argomenti è per me molto importante per evitare che il sito venga considerato dai visitatori “noioso” o “monotono” e, soprattutto, per rispondere alle differenti esigenze e curiosità degli utenti.

L’obiettivo è trattare un po’ tutte le varie sfaccettature della salute, dalla bioetica alle medicine alternative passando per l’alimentazione, le vaccinazioni etc.

Per cercare di mantenere sempre un buon ritmo e per non far “stancare” il lettore, pubblichiamo varie tipologie di articoli:

  • notizie legate alla cronaca,
  • approfondimenti,
  • recensioni,
  • estratti di libri
  • e interviste ad esperti
  • etc.

Sino ad oggi abbiamo pubblicato circa mille articoli.

Le notizie da pubblicare sarebbero veramente tante e ogni giorno siamo costretti a fare una cernita.

Quello che mi sta veramente a cuore è che l’articolo pubblicato contenga informazioni di reale utilità pratica per il lettore, quindi per esempio consigli per una corretta alimentazione etc.
Questo è il principale metro di giudizio.

Catia Celani:

Ricevete richieste specifiche da parte dei vostri lettori o focalizzate l’attenzione sugli argomenti più attuali dal punto di vista della diffusione mediatica?

Giovanni Gava:

Molte volte le due cose coincidono. In questo periodo per esempio è di grande attualità il tema dell’influenza stagionale, che è più o meno anche l’argomento principale delle richieste dei lettori.

L’elemento che ci differenzia per esempio dai grandi quotidiani è il nostro approccio alla notizia.

Nel caso specifico dell’influenza, oltre a un normale servizio di cronaca, cerchiamo di approfondire il più possibile l’argomento, di trattarlo da vari puntidi vista e di fornire anche informazioni per la prevenzione e la cura.

Catia Celani:

Dall’about leggiamo che obiettività e rigore scientifico sono alla base delle vostre scelte editoriali, pertanto, il confronto con specialisti del settore (medici, farmacisti,biologi ecc) è fondamentale.
Ci sono figure professionali di questo tipo tra i componenti del vostro staff o vi affidate a collaboratori esterni?

Giovanni Gava:

Il sito è attualmente gestito da me e da una giornalista che mi affianca quotidianamente nella scelta e stesura degli articoli.

Per quanto riguarda il confronto con gli specialisti del settore (elemento caratterizzante della politica di Informasalus), ci affidiamo prevalentemente a collaboratori esterni.

Grazie ad una rete di conoscenze, possiamo avvalerci di numerosi specialisti, come ad esempio il Dr. Filippo Ongaro (esperto di medicina anti-aging), il Dr. Roberto Gava (farmacologo,tossicologo e cardiologo) ed il Dr. Eugenio Serravalle (pediatra).

Periodicamente ci affidiamo anche alla professionalità di alcuni traduttori esperti del settore, che ci aiutano a tradurre articoli soprattutto dall’inglese.

Catia Celani:

Quali sono le prospettive per il futuro?
Ci saranno novità per quanto riguarda la linea editoriale? Nuove rubriche che aspettano di essere pubblicate?

Giovanni Gava:

La grossa percentuale delle nostre risorse ed energie continuerà a essere impiegata nella pubblicazione degli articoli, cercando di aumentare il numero di quelli che pubblichiamo quotidianamente, senza perdere in qualità.

In questi ultimi giorni stiamo valutando la possibilità di aprire una rubrica a cura di un dentista. Mi piacerebbe sottolineare l’importanza di una corretta masticazione, postura dei denti, eventuali danni/benefici sul resto del corpo etc. Tra non molto, inoltre, il sito dovrebbe essere disponibile anche in lingua inglese e spagnola.

Catia Celani:

In che modo Informasalus potrebbe migliorare o ampliare, se possibile, il suo profilo comunicativo?
Giovanni gava:

Attualmente siamo presenti nei principali social network come ad esempio Facebook e Twitter, riuscendo a raggiungere centinaia di persone ogni giorno.

Sicuramente aumenteremo l’integrazione tra il sito e i social per poter raggiungere sempre più lettori.

In futuro mi piacerebbe magari iniziare anche un ciclo di conferenze (online e/o offline) sugli argomenti che trattiamo nel sito, in modo da permettere ai lettori di incontrare gli autori di molti articoli.

Lo staff de IlBugiardino ringrazia Giovanni Gava per l’intervista rilasciata e fa un grosso in bocca al lupo a tutta la redazione di Informasalus.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *